venerdì 8 novembre 2013

Accordo trovato per l'ABIT di Grugliasco

Accordo raggiunto, per i 97 dipendenti ABIT, che occuperanno, a rotazione, i 40 posti disponibili. 
Questo per i prossimi due anni, poi si vedrà: se il fatturato dovesse mostrare segni di ripresa l'azienda si impegnerà a riassorbire parte dei lavoratori. I restanti dovranno affidarsi all'operato della Regione, chiamata a trovar loro una sistemazione.
La trattativa sembrava aver preso una brutta piega dopo i primi di ottobre, quando la proprietà sembrava aver preso decisioni molto più radicali.
Per fortuna sembra essere arrivata una soluzione..
Lavoratori tutto sommato contenti, sindacati un pò meno soddisfatti, Porchietto gaudente e Natale più tranquillo per tutti, ma, chi sorride di più, sarà sicuramente la Coop. Tre Valli che ha trovato il modo di continuare la produzione, ottenendo quindi profitto, a un costo contenuto, e con la possibilità di scegliere la vita o la morte dell'efficiente azienda di Grugliasco, sulla base di un fatturato, del quale bisognerebbe capire in che misura ne è stato fissato il traguardo minimo per garantire il proseguimento dell'attività.

Staremo a vedere.

Per intanto GCS si unisce al sospiro di sollievo che sicuramente stanno tirando i lavoratori, rimasti davanti all'assessorato di via Magenta, per tutto il tempo della trattativa.

Nessun commento:

Posta un commento