venerdì 3 luglio 2015

Piazza Matteotti: l'incompiuta


Dunque Piazza Matteotti rimarrà così com’è, fino a data da destinarsi.

Grugliaschesi, siete contenti?

La piazza del Comune, quella del Palio, quella che sarebbe dovuta tornare a splendere con attività commerciali e di gente che avrebbe allegramente passeggiato godendosi un gelato seduta su una panchina, rimarrà invece un obbrobrio abortito, con una zona alta e una bassa divise da una fossa spacca-coppe dell’olio senza utilità alcuna se non quella di far accedere i proprietari ai loro box auto.

Quegli stessi garage interrati che non acquisteranno mai il valore che avrebbero avuto come nel caso in cui fosse stato tutto pedonale.

 

Qualcuno lo diceva che l’idea originale era fallimentare, ma tant’è.


Inoltre adesso dobbiamo capire come faranno per recuperare i soldi per terminare la scuola media EUROPA UNITA, quella che fino a poco tempo Assessori e Sindaco si stracciavano le vesti spergiurando che per settembre 2015 sarebbe stata bella e funzionante. Smentiti in pieno.
E sì, perché l'appalto era unico: piazza + scuola, geniale eh?
Così finiti i soldi per l'una sono finiti anche per l'altra.


E questi qui, con queste credenziali, vorrebbero iniziare il progetto di ristrutturazione della scuola Gramsci trasformandola in un complesso materna-elementare.

Ci chiediamo, se mai dovessero iniziare veramente i lavori, e non fosse questo l’ennesimo pretesto per chiudere un’altra scuola, l’UNGARETTI, per farci naturalmente altre case, come ce li ritroveremmo dopo qualche tempo.

Visti i precedenti probabilmente dovrebbero poi fare una variante per completare il tetto…

Scherzi a parte, visto che da scherzare c’è ben poco dato che queste sono opere pubbliche gestite con soldi pubblici, adesso vogliamo capire come penseranno di risolvere questa situazione, anche se il testo della delibera parla di altri “permessi da cedersi all’aggiudicatario dei lavori”, ovvero, molto probabilmente si stanno già impegnando un’altra area comunale per avere i soldi per finire le opere già iniziate.

E adesso si cercano dentiere d’oro e orologi del nonno da ipotecare per le prossime grandi opere.



Di seguito lo stralcio della delibera di Giunta.


Con Deliberazione della Giunta Comunale n° 51 del 9 marzo 2015, viene ampiamente descritta la

successione dei fatti che, a partire dall’aggiudicazione dei lavori di cui sopra (avvenuta nel

dicembre 2011) hanno determinato un incremento degli oneri per la realizzazione della Piazza

Matteotti alta, ma in particolare per la ristrutturazione della Scuola Media Europa Unita, tale che,

inserendosi oggi in un contesto finanziario molto differente da quello originario, non renderebbe più sostenibili, per l’Amministrazione Comunale, le iniziali previsioni di progetto, con conseguente

necessità di rinunciare alla realizzazione dei parcheggi interrati sotto la Piazza Matteotti bassa.

La stessa Deliberazione, oltre a sancire la necessità di riqualificare comunque la Piazza Matteotti e di reperire aree di parcamento pubbliche alternative in aree prossime alla Piazza stessa, stabilisce, tra le altre cose, che “…non venga dato seguito alla realizzazione del parcheggio interrato in Piazza Matteotti bassa” nonchè “di dare mandato agli uffici per la predisposizione della variante urbanistica necessaria affinchè possano essere rilasciati, indipendentemente dalla realizzazione, nell’immediato, della quantità di aree a parcheggio pubblico attualmente prescritta, i permessi di costruire relativi agli immobili da cedersi all’aggiudicatario dei lavori ai sensi dell’Art. 53 comma 6 del D.Lgs. 12 aprile 2006 n° 163 e s.m.i.”.

Nessun commento:

Posta un commento